Insegnante di Batteria

Attivo dal 2017


 

Nato a Berna nel 1989, inizia lo studio delle percussioni presso il Conservatorio della Svizzera Italiana di Lugano nel 1994, dapprima sotto la guida di Marco Castiglioni e in seguito con Mattia Frapolli che lo seguirà fino al 2008. Durante la sua formazione luganese, Giacomo partecipa a diversi progetti in qualità di percussionista classico, tra i quali l’Orchestra Arcadia e l’Orchestra Giovanile della Svizzera Italiana; con quest’ultima ha avuto la possibilità di esibirsi all’Auditorium Santa Cecilia di Roma.

Nel 2009 parte per New York dove frequenta un corso di Sound Engineering e al contempo la Drummers Collective – The Collective School of Music. Nella Grande Mela ha avuto l’occasione di studiare con musicisti come Kim Plainfield.

Nel 2010 frequenta un semestre alla Hochscule der Künste Bern (HKB), dipartimento Jazz, per poi cominciare il suo Bachelor of Arts in batteria alla Haute École de Musique de Lausanne (HeMu), sotto la guida di Marcel Papaux.

Nel 2013 si diploma alla HeMu e nello stesso anno ottiene una borsa di studio rilasciata dalla fondazione Friedl’Wald, che permetterà a Giacomo di incidere il suo primo EP con il suo trio TreMeandy. Grazie al successo del suo recital finale, Giacomo e il suo trio vengono selezionati per partecipare alla rassegna DKSJ Exchange Nights, manifestazione che permetterà loro di suonare nei Jazz Club più prestigiosi della Svizzera.

Nel 2015 ottiene un Master of Arts in Music Performance al Conservatoire de Lausanne; durante il suo periodo vodese, ha l’opportunita di condividere il palco con musicisti come: George Robert, Furio di Castri, Dado Moroni, Francesco Geminiani, René Mosele, Fabrizio Bosso e Gilad Hekselman.

Durante l’estate del 2015 è stato in Cina per una tournée di 12 date con il Juliane Rickenmann Quartet suonando nei jazz club delle grandi metropoli del sol levante, tra le quali Pechino e Shanghai.

Nel 2016 è stato selezionato per rappresentare il Ticino in Svizzera con il suo trio per il festival Jazz Diagonales che ha avuto luogo nei primi mesi del 2017. Inoltre, è stato scelto dalla EBU (European Broadcasting Union) come unico musicista svizzero, per esibirsi nel mese di novembre del 2016, con la Euroradio Jazz Orchestra a Glasgow e ad Aberdeen.

Nel gennaio 2018, ottiene il Master di Pedagogia Musicale al Conservatorio di Zurigo (ZHdK – Zürcher Hochschule der Künste). Giacomo è molto attivo sul fronte musicale in tutta la Svizzera come musicista e come promotore del Jazz. Dal 2017 è membro di comitato e rappresentante del Ticino per SONART, associazione che rivendica i diritti dei musicisti indipendenti; e dal 2018 è membro del comitato di Jazzy Jams, associazione ticinese che si occupa di promuovere la musica improvvisata sul territorio cantonale. In qualità di musicista è impegnato con Andrea Bignasca, Federico Monetta Quartet, ANIMOR e il Nolan Quinn Quintet.